We are so sorry but this website is available only in Landscape mode. Please rotate your tablet 90 degrees right or left.
loader Caricamento in corso....

Villa Franciacorta

Finale XII edizione Sparkling Menù

17.09.2017


La Giuria-stampa ha decretato la vincitrice assoluta dell’evento durante la Serata di Gala svoltasi domenica 17 settembre nella prestigiosa cantina in Franciacorta. Un Premio speciale al miglior menù complessivo è andato a Cristina Cerbi dell’Osteria di Fornio di Fidenza (Pr).

Il Franciacorta Cuvette Brut millesimato 2008 di Villa Franciacorta, insieme ai piatti gourmet realizzati dalle Chef finaliste, è stato il protagonista della serata, dove circa un centinaio di invitati hanno preso parte alla finalissima di Sparkling Menù 2017.

La cena ha visto susseguirsi ai fornelli le seguenti Chef in ordine di servizio, che hanno proposto i loro piatti in abbinamento al Franciacorta Cuvette Brut Millesimato 2008:

- Lara Pasquarelli - Ristorante Claudio (Bergeggi, Savona): Cuore di astice blu bretone su riduzione alla Cuvette, crema di piselli, porro e limon cress

- Camilla Zerbini - Castello dell’Elfo (Lesignano de’ Bagni, Parma): Cappelletti aperti con farcia di stracotto, crema di burro e formaggio di montagna in cialda croccante di pasta sfoglia

- Nicoletta Ioli - Il Traghetto (Gabicce Mare, Pesaro Urbino): Lomo di baccalà Ràfols alla griglia su parmentier di porri con pesto di olive taggiasche e pomodorini

- Mariangela Susigan - Ristorante Gardenia (Caluso ,Torino): Piccione, pera, indivia belga , whisky Laphroaig

Unica eccezione per Cristina Cerbi dell’Osteria di Fornio (Fidenza- Parma) che ha presentato in abbinamento al  Franciacorta Briolette Rosé Demi-Secla Tartare di pere decane con gelato al Parmigiano Reggiano e mosto cotto. Ed è proprio a Cristina Cerbi che è stato assegnato il premio speciale Armonia del Menùdestinato per la prima volta nella storia del concorso a chi ha saputo creare un intero menù all’insegna di abbinamenti perfetti, contrassegnati da impeccabile armonia. Questo premio speciale Cristina lo condivide con il marito Luca, che con lei è alla guida del locale.

Un quintetto di grandi professioniste, che hanno saputo creare una serata gourmet che, grazie anche agli abbinamenti con i Franciacorta di Villa, hanno reso la serata memorabile.

La sfida è stata agguerrita, ma al tempo stesso le Chef hanno dimostrato di essere grandi professioniste, in grado di sapersi confrontare e al tempo stesso supportare in particolari momenti. La giuria, coordinata dal giornalista Alberto P. Schieppati, ha espresso i propri giudizi su ogni portata in considerazione della piacevolezza del piatto e dell’abbinamento cibo-vino. Ad emergere è stato il Cuore di astice blu bretone su riduzione alla Cuvette presentato da Lara Pasquarelli, che si aggiudica così il Premio Sparkling Menù della XII edizione. Lara Pasquarelli nasce in Cucina con un cognome importante, quello del papà Claudio che in Liguria ha fatto negli ultimi 50 anni la storia della ristorazione e che dal 1990 vanta la prestigiosa Stella Michelin. Lara Pasquarelli, classe 1984, è una giovane ed instancabile Chef che mossa da un’infinita passione per la cucina sperimenta con maestria profumi e sapori sempre nuovi ed inusuali; puntigliosa e perfezionista è alla costante ricerca di quella semplicità estasiante che è il simbolo della sua cucina, delicata e mai banale. 

 “Queste donne Chef, le vere protagoniste del nostro evento Sparkling insieme alla Cuvette 2008 di Villa, hanno portato in Franciacorta la propria professionalità, ma anche la propria enorme passione, che si è dimostrata fondamentale per la buona riuscita della serata” ha sottolineato Roberta Bianchi, titolare con il padre Alessandro, che guida l’azienda di Monticelli Brusati insieme al marito Paolo Pizziol.  Gli abbinamenti perfetti con le bollicine millesimate del Franciacorta  Cuvette 2008: prodotto con uve Chardonnay (85%) e Pinot Nero (15%), hanno confermato che a un grande piatto va sposato un grande vino, come questa Cuvette, il cui perlage fine e persistente è solo la premessa alle straordinarie, intense  sensazioni  di crosta di pane morbido  che si alternano a frutta e spezie dolci. Un millesimato di grande struttura e notevole morbidezza, perfetto per essere abbinato a tutto pasto, per il suo carattere accattivante e versatile, oltre che per la sua eleganza.

Sparkling Menù 2017, edizione al femminile, non ha voluto in qualche modo essere una specie di quota rosa, ma piuttosto rappresentare un’opportunità di visibilità per le chef donna così poco presenti nei media, augurando loro tutta la fortuna che Sparkling Menù ha portato a molti chef vincitori delle edizioni precedenti, come Enrico Bartolini che in seguito alla vittoria della X edizione Sparkling Menù da una stella Michelin arrivò a due o Giuliano Baldessari che vinse l’XI edizione e poco dopo si aggiudicò anche la stella Michelin.

 

 Premiazione Lara Pasquarelli

 

Premiazione Cristina Cerbi




« torna all'elenco